Conosciamo il serpente muso di porco: Heterodon nasicus

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

serpente muso di porco

Il serpente “muso di porco” è uno dei serpenti più simpatici e caratteristici che si possono allevare, poichè sembra che abbiano il nasino all’insù, proprio un naso “francese”, a causa della scaglia sporgente del rostro che simula un naso.

Questa scaglia serve all’Heterodon per scavare nella terra alla ricerca di prede (ad esempio anfibi) e per nascondersi in caso di necessità.

Questo serpente appartiene alla famiglia dei colubridi: il suo nome scientifico è Heterodon nasicus e ne esistono 3 sottospecie differenti: H. n. nasicus, H. n. gloydi e H. n. kennerlyi. Il nome inglese è Western Hognose Snake (con 3 sottospecie – Plains, Dusty, e Mexican).

Le tre sottospecie si differenziano per piccoli particolari, ecco un modo semplice per riconoscerle:

  • n. nasicus (Plains) ha dalle 9 alle 28 singole scaglie che separano la piastra prefrontale dalla piastra nasale. I maschi hanno più di 35 macchie marroni scure tra il muso e la cloaca. Le femmine ne hanno più di 40.
  • n. gloydi (Dusty) ha dalle 9 alle 28 singole scaglie che separano la piastra prefrontale dalla piastra nasale. I maschi hanno meno di 32 macchie marroni scure tra il muso e la cloaca. Le femmine hanno ne meno di 37.
  • n. kennerlyi (Mexican) è l’ultima sottospecie che è stata scoperta, ha 6 o meno singole scaglie che separano la piastra prefrontale dalla piastra nasale. I maschi hanno meno di 32 macchie marroni scure tra il muso e la cloaca. Le femmine ne hanno meno di 37.

Habitat naturale

L’Heterodon proviene da una zona molto vasta dell’America, si parte dal sud del Canada fino agli Stati Uniti (Alberta, Arizona, Texas, Minnesota, ecc.) per finire al Messico del nord.

Le aree in cui si possono trovare i serpenti “muso di porco” sono in genere zone secche e aride: praterie, steppe, fattorie abbandonate e letti dei fiumi asciutti, sempre in vicinanza di pozze d’acqua.

In natura questi serpenti vengono considerati rari, ma sono ottimi animali da tenere in terrario, per il carattere docile e per le dimensioni ridotte.

In natura questi colubridi mangiano rospi, piccoli roditori, uccelli, altri serpenti, uova di serpenti, lucertole e anfibi. Questi serpenti sono in genere terricoli, cioè cacciano a livello del suolo e per lo più nelle prime ore del giorno (all’alba) e al crepuscolo.

A cura del dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

CONDIVIDI