Come tenere in casa un’iguana? ecco alcuni consigli da seguire!

Negli ultimi anni sempre più persone decidono di tenere i rettili, tra cui le iguane, come pet nelle proprie case. Questi animali, tuttavia, necessitano particolari accorgimenti affinché vengano garantiti i fabbisogni propri dell'animale.

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

iguana

Quando si decide di avere un’iguana come pet, la cosa più importante da tenere presente sono le dimensioni che raggiunge da adulta. La crescita dei rettili non dipende dalle dimensioni del terrario: se si utilizza un terrario troppo stretto l’iguana crescerà lo stesso e nella maggior parte dei casi si ammalerà.

Un’iguana adulta, a seconda della specie, può raggiungere i due metri di lunghezza. In commercio non esistono rettili nani.

Terrario ed arredamento ad hoc per un’iguana

Le iguane devono essere allevate in un terrario sufficientemente grande che tenga conto del loro ritmo di crescita.

Non vi sono parametri precisi, ma generalmente meglio acquistare o costruire un terrario che sia lungo almeno 1,5 volte la lunghezza totale dell’iguana, largo ed alto almeno 2/3 della lunghezza totale dell’iguana.

Acquari oppure vasche senza fori d’areazione non sono contenitori adeguati per i rettili e possono essere causa di stress e soffocamento.

Date le abitudini arboricole delle iguane, nel terrario si fisseranno dei tronchi di legno di dimensioni proporzionate agli animali ospitati.

Piante vive non tossiche (es. Pothos) garantiranno agli animali un nascondiglio e contribuiranno a mantenere un’umidità adeguata.

Come substrato meglio utilizzare materiali che non possano essere ingeriti dalle iguane, come ad esempio corteccia in grossa pezzatura o prato sintetico.

Sconsigliati la sabbia, la ghiaia e la sepiolite per gatti che possono essere ingerite e provocare ostruzioni intestinali. Tutti i materiali di fondo devono essere lavati e disinfettati, oppure sostituiti, periodicamente.

Illuminazione

Al fine di garantire un’illuminazione adeguata si impiegano lampade a spettro solare UV-B emittenti, sono fondamentali per la sintesi di vit. D3 e per l’assimilazione del calcio.

Le lampade dovranno rimanere accese per 12-14 ore al giorno.

Durante l’estate, ove possibile, gli animali adulti possono essere tenuti in voliera o terrari esterni dove possono beneficiare della luce solare diretta.

Umidità del terrario

Fattore di fondamentale importanza, l’umidità relativa all’interno del terrario deve essere del 70-90%.

Il contenitore dell’acqua deve essere sufficientemente ampio da permettere all’iguana di immergersi; le iguane defecano ed urinano abitualmente in acqua, pertanto quest’ultima deve essere cambiata quotidianamente.

Temperatura ideale per un’iguana

La temperatura ottimale da mantenere in un terrario di un iguana varia tra 26°C-34°C durante il giorno e tra i 22°C-24°C durante la notte; temperature al di sopra ed al di sotto di tale range inducono uno stato di stress.

La temperatura ideale viene mantenuta in terrario mediante lampade ad incandescenza, riscaldatori in ceramica a resistenza e piastre o cavetti riscaldanti.

CONDIVIDI