Siamese

    0

    Il Siamese è originario dell’antico regno del Siam, da cui prende il nome, che sarebbe l’odierna Thailandia. Questo splendido gatto fu introdotto in Europa solo nel XIX secolo.

    Il Siamese è molto amato dai proprietari di animali il quale lo scelgono non solo per la sua elegante bellezza, ma anche per il carattere. Questo gatto dimostra verso i suoi padroni un affetto e un attaccamento che raramente si riscontrano in altri felini domestici.

    E’ un gatto di taglia media e snello. Le spalle sono in linea con le anche.

    La sua testa, proporzionata al corpo, forma un triangolo che comincia dalla punta del naso e si allarga gradualmente fino ai lati delle orecchie.

    Una delle particolarità del Siamese è data dalle grandi orecchie portate basse, ai lati delle guance a proseguire le linee del triangolo, larghe alla base e appuntite all’estremità.

    Gli occhi sono  a mandorla e il loro colore deve essere blu luminoso brillante, il più intenso possibile.
    Le zampe sono lunghe, sottili, in proporzione con il corpo.
    La lunga coda è anch’essa sottile sin dalla base e si affila verso la punta.

    Il colore è particolare: corpo avorio con estremità, dette “punte” (muso, orecchie, zampe e coda) -in inglese point– colorate. Sia il colore delle “punte”, sia quello del corpo deve essere uniforme. Sono innumerevoli le tonalità riconosciute: sealbluchocolatelilac, rosso, cremacinnamonfawn, e relative squame.