Perché il mio gatto marca il territorio in casa?

Il gatto depone specifici messaggi chimici chiamati feromoni sia per indicare ai suoi conspecifici i suoi campi territoriali, sia per riconoscere i componenti del gruppo e gli oggetti della casa. I principali feromoni conosciuti sono quelli facciali e quelli depositati tramite graffiature.

0
gatto-marca-il-territorio

Il gatto marca regolarmente gli oggetti o gli esseri viventi che si trovano nel loro territorio, ovvero la casa in cui vive, grazie al deposito di sostanze chimiche, i cosiddetti feromoni, che trasmettono un messaggio a tutti gli altri felini.

Il gatto marca gli oggetti di casa strofinando la testa

La marcatura facciale ha un effetto tranquillizzante e corrisponde a una marcatura del territorio; il gatto strofina la testa (la parte tra gli occhi e le orecchie o, a volte, la parte inferiore del collo) sugli oggetti o sugli angoli sporgenti.

Questi marker, che l’animale depone regolarmente, lo tranquillizzano ogni qual volta li ritrova.

Ma quando scompaiono per via di un trasloco, dopo la pulizia o in viaggio, il gatto può provare turbamento.

Il ricorso a un analogo di questi feromoni, per sostituirli, può essere utile per far acclimatare più facilmente l’animale.

Marcatura sugli esseri viventi tramite strusciamento

L’allomarcatura è simile alla marcatura del territorio, ma viene praticata sugli esseri viventi amici del gatto.

I feromoni depositati sono tuttavia differenti e, anche per questi, è possibile trovare in commercio sostanze analoghe.

Il gatto può anche praticare queste marcature attraverso lo strusciamento della parte ventrale della coda o dei fianchi.

Marcatura urinaria

La marcatura urinaria consiste invece nel proiettare un getto di urina contro un muro o un oggetto; il gatto è in stazione e la coda è alzata e scossa da fremiti.

I gatti, maschi o femmine che siano, depositano in questo modo anche i feromoni che trasmettono messaggi di allarme.

Questi feromoni vengono prodotti quando il gatto è ansioso (presenza di un intruso, mancanza di marker di acquietamento, ecc.) o dai maschi interi quando c’è una femmina in calore.

Il gatto marca il territorio di casa con i graffi!

La marcatura per mezzo del graffio è sia visiva (le tracce delle graffiature si vedono da lontano) sia olfattiva (deposito dei feromoni di allarme con i cuscinetti).

Queste graffiature, in genere, servono a prevenire l’ingresso di altri nella zona di colui che le ha effettuate. Più un gatto è ansioso più questo tipo di marcatura aumenta.

Può essere ridotta nebulizzando analoghi dei feromoni nei punti in cui vengono effettuate.

In commercio esistono appositi diffusori di soluzioni per ambienti a base di analoghi dei feromoni facciali di gatto che prevengono e controllano le manifestazioni legate allo stress e possono aiutare il rilassamento del gatto. Per usarli in maniera corretta, è sempre bene chiedere al proprio medico veterinario di fiducia.

A cosa servono i feromoni nel gatto? E perché vengono usati?