Perché il cane ha paura del temporale e dei lampi?

Esiste una predisposizione genetica a essere sensibili ai rumori; tuttavia, anche la mancanza di arricchimento durante il periodo di imprinting è un fattore scatenante altrettanto importante nel cane.

cane ha paura del temporale

Molti cani hanno paura del temporale ed altri rumori forti, specialmente quelli violenti ed esplosivi. Nell’ordine di frequenza dei rumori più paurosi per i cani si possono citare: i temporali, i fuochi d’artificio, l’aspirapolvere, gli spari, le moto, le macchine, gli aerei, il vento, gli allarmi, le persone che gridano od urlano, le sirene e perfino a volte il “bip” del microonde.

La reazione di paura vanno dalla semplice vigilanza ai tremori, ansimazione, tentativi di fuga a veri e propri attacchi di panico.

Vuoi saperne di più sulle paure nel cane?

Perché il cane ha paura del temporale?

Il temporale è una manifestazione naturale violenta della quale hanno paura circa il 5% dei cani e, il 60% dei cani che hanno questa paura geneticamente programmata, la sviluppano in età adulta.

I cani che hanno paura del temporale, si nascondono sotto il letto, tremano, ansimano, abbaiano, cercano la compagnia di persone per loro rassicuranti, si avvinghiano a loro, si arrampicano sulle braccia del proprietario o si nascondono nel luogo della casa più isolato dal punto di vista acustico. 

Talvolta i cani tentano di fuggire, distruggono gli stipiti o si rifugiano nella vasca da bagno. Possono inoltre manifestare scialorrea (produzione profusa di saliva) ed eliminazioni emozionali di urine e/o feci.

Il temporale è composto dal rumore del tuono (esplosione), dai lampi, dall’oscuramento del cielo, dalla caduta del livello di pressione barometrica e dalla ionizzazione dell’aria.

Alcune manifestazioni precedono i lampi e i tuoni come per esempio l’oscuramento del cielo e la pioggia; il cane ne è già cosciente e anticipa il fenomeno e il suo malessere.

Nei casi in cui la manifestazioni per la paura del temporale siano eccessive e minano la qualità del benessere psico-fisico del cane, è molto importante rivolgersi a un medico veterinario comportamentalista.