SINDROME DI FEMMINILIZZAZIONE DEL CANE MASCHIO

    0

    Definizione

    Anche denominata iperestrogenismo del maschio o sindrome femminilizzante, consiste in una dermatopatia che si verifica nei cani maschi, caratterizzata da elevati e persistenti livelli di estrogeni.

    Eziopatogenesi

    In genere consegue a una neoplasia testicolare estrogeno-secernente, rappresentata più frequentemente da un sertolioma.

    Spesso il testicolo neoplastico risulta essere ritenuto in cavità addominale; in questo caso la maggior tendenza a sviluppare un sertolioma è riconducibile all’effetto lesivo che l’elevata temperatura intraddominale esercita su tutte le linee cellulari dei tubuli seminiferi, ad eccezione delle cellule del Sertoli.

    Altre condizioni patologiche che possono indurre un elevato livello di estrogeni sono l’insufficienza epatica o lo shunt porto-sistemico con conseguente insufficiente clearance degli estrogeni.