La storia di Camilla, la tartaruga che cammina grazie ad una rotella

camilla

Le storie a lieto fine non appartengono solo al magico mondo di Walt Disney ma a volte, fortunatamente, succedono anche nella realtà. E questa volta, la protagonista di questa favola è Camilla, una tartaruga di terra di cinque anni della specie Testudo Hermanni.

Camilla è una specie molto longeva e come ogni anno va in letargo, che dura in media tutto il periodo freddo, per risvegliarsi poi in primavera.

Purtroppo però quest’anno, al risveglio, la proprietaria di Camilla si rende conto che la tartaruga aveva difficoltà a camminare.

Camilla aveva grosse difficoltà a muovere uno degli arti anteriori e controllandola, la proprietaria si rende conto di una ferita alla zampa, per cui decide di farla visitare da un medico veterinario specializzato per animali esotici.

L’arto si presentava edematoso, la lesione profonda, molto estesa e la piccola tartaruga non riusciva a muovere l’arto correttamente. Così decido di effettuare una radiografia che mostra purtroppo il coinvolgimento delle strutture ossee sottostanti” racconta la dottoressa Amelia D’Ambrosio, medico veterinario specializzato in animali non convenzionali.

Dalla visita clinica però arriva una triste notizia per Camilla e la sua proprietaria: i tentativi di recuperare la zampa risultano del tutto inutili, per cui diventa necessario amputare la zampa di Camilla.

Per garantire a Camilla piena mobilità e libertà di movimento, la dott.ssa D’Ambrosio applica una piccola ruota di un’auto giocattolo come protesi in corrispondenza dell’arto.

Fortunatamente il decorso procede bene e anche alle visite di controllo Camilla si presenta attiva e vigile, con la ferita in via di guarigione, e dopo solo una settimana la tartaruga riprende ad alimentarsi normalmente, tornando a vivere libera e felice nel suo giardino.

Insomma, una piccola grande storia dal lieto fine.

FONTE: ComunicatiStampa.net

CONDIVIDI