Tragedia fiume Misita: il cane Nina si è salvata nuotando in mare

    pastore tedesco

    Nina, un bellissimo esemplare di pastore tedesco di due anni, è sopravvissuta alla tragedia che ha colpito le case della campagna di Casteldaccia, in provincia di Palermo, e ha ucciso nove persone.

    Il cane è stato trasportato dalle acque turbolente del fiume Misita al mare e lì aggrappata ad alcune travi di legno, ha tenuto duro fino a che una signora dal balcone di casa sua, l’ha notata, a due miglia, nelle acque del porto di Porticello.

    Grazie all’intervento della Guardia Costiera, Nina è stata salvata e grazie al microchip, ha potuto riabbracciare il suo padrone.

    Continua su LaStampa.it