Sicilia, un’altra aquila di Bonelli uccisa da un cacciatore di frodo

    uccelli incendiari

    Da diversi giorni il Gps che l’aquila aveva addosso segnalava era sempre nello stesso punto. Il motivo? Uccisa, impallinata da un cacciatore di frodo.

    La denuncia è arrivata dal Wwf Sicilia. L’aquila nei tre mesi precedenti aveva percorso nella Sicilia centro meridionale circa 20 mila chilometri e si chiamava Rocco.

    Sebbene sia stata trovata lo scorso 31 ottobre, l’uccisione è avvenuta nei giorni precedenti. Da una radiografia eseguita all’Istituto zooprofilattico di Palermo si è visto che l’aquila è stata raggiunta da una rosa di almeno 60 pallini di piombo.

    Ora si cerca il responsabile.

    Continua su LaStampa.it

    CONDIVIDI