Cuccioli arrivati dall’Ucraina grazie a Enpa, Lav e Comune di Verona

    0
    cuccioli ucraina

    Stanno bene i cuccioli provenienti dall’Ucraina salvati grazie alla grande  collaborazione di Enpa con Lav e Comune di Verona.

    Speriamo sia la prima di tante operazioni di salvataggio.

    Dopo la prima notte passata al Rifugio Enpa di Verona, arrivano i primi aggiornamenti sullo stato degli 8 cuccioli prelevati dalla Lav al confine con l’Ucraina e accuditi dai volontari Enpa della Sezione di Verona.

    I cuccioli stanno tutti molto bene”, afferma Romano Giovannoni, Presidente della Sezione Enpa di Verona.

    “Sono affamati ma non denutriti. Hanno passato benissimo la notte al caldo e mangiano con voracità.

    Domani saranno visitati dalla Asl che ci comunicherà il protocollo sanitario da seguire”.

    Importante la sinergia e la condivisione che si è creata tra due associazioni animaliste, la Lav che ha prelevato i cani al confine con l’Ucraina e li ha portati in Italia con la loro autoambulanza, a Verona, Enpa che ha accolto i cuccioli nel suo rifugio e se ne prenderà cura e il Comune di Verona che sosterrà le spese di mantenimento dei cuccioli.

    Un progetto andato a buon fine che speriamo sia solo il primo di tanti altri”.

    Continua su www.enpa.it