I cinque papà più premurosi ed eccezionali delle varie specie animali

0
papà più premurosi

Ecco la curiosa lista dei papà più premurosi ed eccezionali delle varie specie viventi nel mondo animale.

Sono tutti particolarmente speciali:

  1. Il cavalluccio marino. Sicuramente è lui a vincere il premio del papà più premuroso al mondo.
    Il maschio svolge un ruolo fondamentale nella gestione della prole.
    È lui, dopo la fecondazione, ad occuparsi delle uova, che raccoglie in una borsa incubatrice sul ventre, alla base della coda.
  2. Non da meno è il pinguino imperatore (Aptenodytes forsteri). È il maschio che si occupa dell’uovo appena deposto, covandolo per circa 65 giorni in una sorta di “tasca incubatrice” e impedendone così il contatto con il ghiaccio dell’Antartide.
    Cova per tutto il tempo senza preoccuparsi ne di mangiare ne di proteggersi dalle intemperie.
  3. Il maschio dello struzzo (Struthio camelus) è vero aiuto per la femmina nella gestione della prole.
    Per non lasciare il nido in balia dei predatori, di notte veglia sulle uova, nascondendole sotto le lunghe piume nere senza mai dormire lasciando anche così la femmina riposare.
  4. Il maschio del cigno reale (Cygnus olor) è un ottimo papà che segue i suoi piccoli in tutto e per tutto, non si perde nessun loro “primo passo”.
    Cova le uova in alternanza con la femmina o rimanendo a guardia del nido.
    Accompagna in acqua i primi nati, mentre la femmina continua a covare le uova non ancora pronte.
  5. Nel caso della rondine comune (Hirundo rustica) sia il padre che la madre si occupano dei piccoli.
    Durante la cova, maschio e femmina si alternano e una volta nati, entrambi arrivano a fare quotidianamente anche 400 voli per una ventina di giorni.