RABBIA

    0

    Definizione

    Malattia infettiva contagiosa, a carattere zoonotico, che può colpire varie specie di animali tra cui il cane. La rabbia in Italia è soggetta alle prescrizioni previste dal Regolamento di Polizia Veterinaria.

    Eziopatogenesi

    Il virus della rabbia (Rabies Virus) appartiene al genere Lyssavirus della famiglia Rhabdoviridae. Il virus presente nella saliva degli animali malati viene trasmesso principalmente attraverso il morso. Il cane può essere contagiato da altri cani o da vari animali selvatici.

    Il virus penetra nelle terminazioni nervose e, per via assonale retrograda, raggiunge il SNC, dove provoca lesioni irreversibili. Successivamente il virus diffonde in maniera centrifuga localizzandosi in varie sedi tra cui le ghiandole salivari.