PATOLOGIE INFIAMMATORIE DELL’ENCEFALO E DELLE MENINGI

    0

    Definizione

    L’encefalite è una infiammazione dell’encefalo, mentre la meningite è una infiammazione delle meningi che rivestono l’encefalo e il midollo spinale; spesso le due condizioni decorrono in maniera associata (meningoencefalite) dati gli stretti rapporti anatomici tra le parti. Possono colpire sia il cane sia il gatto.

    Eziopatogenesi

    Il meccanismo patogenetico risiede nella perdita di funzionalità della barriera emato-encefalica.

    L’infiammazione delle meningi e dell’encefalo può essere provocata da agenti infettivi o non infettivi. Gli agenti infettivi sono rappresentati da batteri (Staphylococcus spp., Pasteurella spp., Actinomyces spp., Nocardia spp., Bacteroides spp., Fusobacterium spp. ecc.), protozoi (Toxoplasma spp., Neospora spp. ecc.), virus (cimurro, FIV, FELV ecc.).

    La via di infezione può essere ematogena, per impianto diretto (in seguito a traumi, interventi chirurgici, prelievi di liquido cerebrospinale o migrazione di corpi estranei, come ad esempio ariste di graminacee), per estensione di un processo infettivo locale (in seguito a discospondilite o a condizioni parameningee o paravertebrali), per comunicazione del liquido cerebrospinale con i tegumenti e altre superfici corporee (come in caso di cisti pilonidale o shunt ventricolo peritoneali per trattamento idrocefalia), per foci contigui di infezione (da sinusiti paranasali, otiti medie o interne, ascessi epidurali, neurite ottica) e per fratture delle ossa craniche.

    Le infiammazioni non infettive comprendono infiammazioni idiopatiche, come meningiti steroido-responsive, vasculiti necrotizzanti, meningoencefaliti pio- granulomatose, eosinofiliche e granulomatose.