FILARIOSI CARDIOPOLMONARE

    0

    Definizione

    Malattia parassitaria, che può interessare cane e gatto, sostenuta da Dirofilaria immitis, nematode che si localizza nel cuore destro, arteria polmonare e sue diramazioni.

    Eziopatogenesi

    La forma larvale (microfilaria) L3 dell’agente eziologico è trasmessa all’ospite attraverso la puntura di zanzare (genere Aedes, Culex e Anopheles) e permane nella cute prima di mutare in L4. Quest’ultima, migrando per via linfo-ematica, si trasforma prima in L5 e poi in parassita adulto (macrofiliaria), che, una volta localizzato nella sede elettiva, raggiunge la maturità sessuale (periodo di prepatenza della durata di 6 mesi).

    L’accoppiamento di macrofilarie di sesso opposto determina liberazione in circolo di L1. Queste, assunte da zanzare attraverso la puntura, maturano sino allo stadio L3, prima di essere nuovamente trasmesse a un altro ospite.

    In base all’entità della carica infestante, nell’ospite possono insorgere endoarterite polmonare, fenomeni tromboembolici polmonari, infiltrazione interstiziale eosinofilica del parenchima polmonare, ipertensione polmonare, insufficienza cardiaca congestizia destra (ICC-dx), congestione venosa sistemica (sindrome della vena cava) e glomerulonefrite da immunocomplessi.