Ansia da separazione nel cane: sintomi, cause e rimedi

Il cane con ansia da separazione può andar incontro a comportamenti di stress e problemi comportamentali connessi all’assenza (o alla percezione dell’assenza) del proprietario o dei membri del proprio gruppo.

ansia da separazione nel cane

L’ansia da separazione nel cane è un insieme di di disturbi legati alla noia o alla paura (fobia) della solitudine, soprattutto in cani che presentano una condizione di iperattaccamento verso uno o più individui di casa.

Vuoi saperne di più sulle paure e fobie del cane?

Quali sono i sintomi da ansia da separazione nel cane?

Nell’ansia da separazione il cane presenta sintomi emozionabili riferibili a uno stato di angoscia in assenza dell’individuo – o delle persone – di attaccamento: tipiche sono le vocalizzazioni (abbai, guaiti, pianti) legate a uno stato di sconforto, il grattare le vie di uscita (porta, stipiti) o tentativi di fuga con l’obiettivo di raggiungere l’essere di attaccamento (rassicurante).

Il cane presenta inoltra anche sintomi riferibili a uno stato di iperattaccamento in presenza della persona “oggetto di attaccamento”: la segue continuamente, è sempre nello stesso posto, non si allontana mai da lei, nemmeno del corso di una passeggiata senza guinzaglio.

L’“oggetto di attaccamento”, il più delle volte, è una persona che coincide con il proprietario; altre volte possono essere un gruppo (l’intera famiglia) o anche un altro cane che convive con lui in casa.

Come comportarsi con il cane ansioso?

La causa primaria rimane ancora incerta, ma sembrano avere un ruolo fondamentale l’ereditarietà (predisponente) e le cause ambientali (scatenanti).

Nell’ansia da separazione, il cane mostra un attaccamento con ansia e fobia dell’allontanamento e della separazione dalla figura di attaccamento: è molto consigliato consultare un medico veterinario comportamentalista al fine di intraprendere un percorso educativo e comportamentale.