Alimento, un ruolo attivo nella prevenzione delle patologie dentali?

L'alitosi è spesso il primo sintomo osservato dal proprietario ed è causato dalla risposta immunitaria alla formazione della placca. L'alimento, se correttamente assunto, è in grado di migliorare l'igiene orale. Andiamo a scoprire come e perché.

prevenzione delle patologie dentali

Oggigiorno l’alimento viene considerato anche in funzione del suo ruolo nella prevenzione delle patologie dentali e di disturbi a carico della cavità orale del cane.

Un settore di ricerca in continuo sviluppo è quello degli alimenti o delle integrazioni in grado di migliorare l’igiene orale, prevenendo la formazione della placca dentale e l’infiammazione gengivale.

Gli alimenti con un valore aggiunto in termini di igiene orale e le barrette masticatili che favoriscono l’effetto di autopulizia, concorrono a ridurre l’accumulo di depositi dentali e prevenire la gengivite, anche se la spazzolatura quotidiana è sempre il miglior modo per prevenire la parodontopatia.

Come può l’alimento avere un ruolo nella prevenzione delle patologie dentali?

Un alimento secco è utile per l’igiene dentale se la forma e la consistenza delle crocchette sono studiate per quella razza o taglia, in mondo da favorire il meccanismo di spazzolatura passiva dei denti.

L’azione abrasiva sulla superficie del dente si verifica quando il dente penetra in profondità nella crocchetta, prima che si rompa.

La taglia e la razza del cane sono parametri da considerare, in quanto da essi dipende la pressione esercitata al momento della prensione dell’alimento.

La presenza di patologie a carico della cavità orale e, in particolare, dei denti potrebbe essere di facile riscontro; purtroppo, però, non sempre il proprietario presta la giusta attenzione alla salute della bocca del proprio cane.

Una profilassi dentale periodica su indicazione del medico veterinario di fiducia è sempre consigliata per una “bocca sana” del proprio cane.