Trento, la Provincia vuole abbattere l’orso che ha aggredito padre e figlio

    0
    orso bruno nel bosco

    In Trentino, Maurizio Fugatti, presidente della Provincia autonoma di Trento, ha annunciato la firma di un’ordinanza che prevede l’abbattimento dell’orso, non ancora identificato, che nei giorni scorsi aggredì Fabio e Christian Misseroni, padre e figlio, sul Monte Peller, in valle di Non. La notizia viene riportata da Ansa.

    Tuttavia, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, non favorevole all’abbattimento immediato, scrive in una lettera “solo dopo aver raccolto informazioni scientifiche certe sull’animale coinvolto nell’incidente ai due cittadini si potranno valutare soluzioni tecniche che, a mio parere, non devono tradursi nell’abbattimento” aggiungendo che “stiamo valutando i presupposti giuridici per una eventuale impugnazione dell’ordinanza“.

    Continua su Ansa.it