Australia, oltre 5.000 cammelli uccisi dalle autorità: è polemica

    0
    cammelli

    Più di 5.000 cammelli selvatici sono stati uccisi dalle autorità australiane, per risolvere l’aumento dei conflitti “uomo-animale” dovuti alla siccità, hanno già ucciso oltre 5.000 cammelli selvatici.

    La strage che ha ricevuto pesanti critiche in tutto il mondo.

    «Apprezziamo le preoccupazioni degli attivisti per i diritti degli animali, ma vi è una significativa disinformazione sulle realtà della vita degli animali selvatici non autoctoni, in quello che è tra i luoghi più aridi e remoti della Terra» ha aggiunto Richard King, direttore generale dell’area governativa.

    Continua su LaStampa.it