Raccomandazioni durante la vacanza con i nostri animali domestici

Vuoi andare in vacanza con il cane o animale domestico? ecco alcuni consigli da seguire una volta arrivati a destinazione.

0
cani in vacanza

Una volta arrivati nel luogo di vacanza è importante non cambiare l’alimentazione dei nostri animali domestici, conservando gli orari e le abitudini alimentari.

Ogni variazione deve essere effettuata progressivamente, per evitare di scatenare episodi di diarrea.

Per la vacanza al mare, non ci sono controindicazioni al bagno nelle spiagge autorizzate, a meno che il cane non presenti problemi dermatologici.

In tutti i casi, se l’animale entra in acqua, a fine giornata deve essere ben risciacquato, per evitare l’effetto corrosivo del sale sulla cute.

A fine vacanza, una volta tornati a casa, il proprietario deve anche utilizzare uno shampoo per eliminare tutti i residui.

Mentre il cane è in spiaggia, deve essere sempre controllato, in quanto i cani amano spesso bere l’acqua di mare e la cosa è fortemente sconsigliata, visto che può provocare problemi gastroenterici, a volte molto gravi con vomito e diarrea.

Nelle zone di campagna, il proprietario deve stare attento alle spighe e controllare in modo particolare le orecchie e gli spazi interdigitali, che deve ispezionare tutti i giorni.

Si deve fare particolare attenzione anche all’eventuale presenza di zecche che, nel caso, devono essere rimosse servendosi di apposite pinze e precauzioni: ruotando in senso antiorario la zecca prima di staccarla, evitando così che il rostro rimanga sottocute; evitare di applicare oli e alcol che potrebbero favorire il rigurgito di sangue da parte della zecca con immissioni di svariati patogeni nel sangue dell’animale.

In vacanza in montagna, invece, il proprietario deve controllare con cura i cuscinetti plantari, la cui integrità può essere minata dalle pietre e/o dalla neve.

È possibile consigliare una cura preventiva a base di prodotti con agenti tannanti, che assicurano un maggior indurimento dei cuscinetti plantari.

Evitare soprattutto sforzi intensi nelle ore più calde del giorno, per prevenire i colpi di calore, cui sono particolarmente suscettibili i cani brachicefali.

Per questi ultimi, quindi, anche in assenza di esercizi particolari, è consigliabile l’ombra.

MALATTIE POST VACANZA

Nell’ambito delle problematiche che possono insorgere al rientro di una vacanza vi sono le patologie gastroenteriche acute e subacute.

Le cause sono da attribuire a repentini cambi di dieta, una maggiore probabilità di ingerire sostanze tossiche o non commestibili o infestazioni parassitarie.

Gli animali a pelo corto, glabri o a pelo bianco rischiano inoltre di sviluppare dermatiti solari, ustioni o tumori squamocellulari: in vacanza durante l’estate, nelle giornate limpide e nelle ore più calde, è buona norma proteggere la cute di cane e gatti dall’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti, sia al mare sia in montagna.