NOCARDIOSI

    0

    Definizione

    Rara malattia infettiva non contagiosa, che può colpire sia il cane sia il gatto. È caratterizzata da infezioni multiple interessanti cute, linfonodi, polmoni, fegato, milza, intestino e SNC. Zoonosi opportunistica in seguito a ferite da morso di cani e gatti infetti. Sono soprattutto interessati soggetti immunocompromessi.

    Eziopatogenesi

    È causata da batteri Gram-positivi, aerobi e debolmente acido resistenti del genere Nocardia spp., famiglia Nocardiaceae, ordine Actinomycetales. Nel cane e nel gatto, N. asteroides, N. brasilienis, N. otitidiscaviarum e N. nova sono le specie più frequentemente isolate. Il microrganismo si trova ampiamente come saprofita nel suolo, nell’acqua e nel materiale organico. La trasmissio- ne dell’infezione è legata alla penetrazione del microrganismo a livello cutaneo-sottocutaneo, attraverso ferite (morsi o graffi) o corpi estranei (nocardiosi cutanea), oppure a livello respiratorio con diffusione a livello pleuro-polmonare (nocardiosi toracopolmonare) e sistemico, comunque in soggetti immunodepressi.