EPATOPATIA DA ACCUMULO DI RAME

    0

    Definizione

    Processo infiammatorio epatico caratterizzato da accumulo di rame.

    Eziopatogenesi

    Alterazioni nel metabolismo del rame a livello epatico, determinano un accumulo del metallo in sede cellulare che finisce con lo svolgere un’azione tossica in quanto accettore di elettroni e quindi intermediario nella formazione di radicali liberi inducenti un danno epatocitario molto grave (flogosi e, quindi, necrosi).

    Nel Bedlington Terrier è stata messa in evidenza una mutazione genetica a carico delle proteine di trasporto del metallo, mentre West Highland White Terrier, Skye Terrier, Dobermann Pinscher, Labrador Retriever e Dalmata, sono alcune delle razze in cui è possibile rinvenire la condizione anche se non vi è ancora evidenza genetica della predisposizione alla patologia.