Cosa fare quando incontri una tartaruga marina? WWF risponde

    tartaruga marina

    Cosa fare quando incontri una tartaruga marina? La nota associazione ambientalista WWF ha pensato bene di dare alcuni semplici consigli su come comportarsi e cosa fare. Andiamo a vederli insieme.

    • se avvisti una tartaruga durante una gita in barca o una nuotata, limitati ad osservarla da una distanza di sicurezza, senza tagliarle la strada o inseguirla in acqua. Inoltre, se possibile, puoi prendere le coordinate del luogo di avvistamento o, se l’animale appare in difficoltà, puoi contattare la Capitaneria di porto.
    • se avvisti una tartaruga sulla spiaggia e l’animale risulta attivo, cerca di tenerti ad una distanza di 10 metri e di limitare al massimo qualsiasi fonte di disturbo, in modo particolare flash e dispositivi luminosi. Puoi osservare da lontano il suo ritorno in acqua e segnalare l’avvistamento alla Capitaneria di porto o ad un Centro di Recupero di tartarughe locale.
    • se avvisti una tartaruga sulla spiaggia in stato di difficoltà puoi provare a mantenerle la pelle umida con un asciugamano bagnato, facendo attenzione a non coprire le narici, oppure puoi coprire la tartaruga dal sole con un ombrellone. Attenzione a non avvicinarti troppo al muso perché potrebbe essere pericoloso! Mentre compi queste azioni contatta sempre la Capitaneria di porto.
    • se avvisti una tartaruga marina che sta deponendo o ha già deposto le uova in una zona della spiaggia e sta tornando verso il mareavverti subito la Capitaneria di porto o un Centro di Recupero tartarughe locale.

    Il numero del servizio di pronto intervento delle tartarughe nazionale è 800904841, mentre il numero gratuito per contattare la Capitaneria di Porto è il 1530.

    Continua su WWF.It