Coronavirus, oltre 100mila animali della zona rossa confinati in stalla

    0
    bovino

    Sono oltre 100mila gli animali confinati nelle stalle e aziende agricole negli 11 comuni della “zona rossa” tra le regioni di Lombardia e Veneto.

    Mucche, maiali e altri animali che necessitano un’adeguata assistenza a causa dei provvedimenti restrittivi adottati dall’emergenza da Coronavirus. Non solo tutela degli animali, ma anche dei proprietari delle aziende agricole e per coloro che vi lavorano.

    La Coldiretti denuncia speculazioni sui prodotti, dal vino all’ortofrutta, che vengono dai territori più colpiti dai contagi con effetti sociali, economici ed occupazionali.

    Nell’area rossa, sottolinea la Coldiretti, è necessario anche assicurare la disponibilità della forza lavoro nei campi con le necessarie deroghe per la movimentazione di persone, bestiame e alimenti deperibili.

    Continua su Ansa.it