#ALLTOGETHER per la convivenza pacifica con orsi e fauna selvatica

    0
    #ALLTOGETHER

    Anche quest’anno la LAV rinnova la collaborazione con il Parco Naturale Adamello Brenta per il progetto #ALLTOGETHER per favorire la convivenza fra i cittadini e gli orsi e la fauna selvatica.

    Quest’anno i Bear Ambassador, gli attivisti dell’associazione animalista, saranno presenti in Vallesinella.

    Qui informeranno i visitatori sulla presenza nel territorio del Parco della fauna selvatica e in particolare dell’orso.

    Il progetto #ALLTOGETHER

    Il progetto #ALLTOGETHER nasce dalla convinzione che sia importante rafforzare la comunicazione rivolta ai cittadini sui temi della convivenza uomo-fauna selvatica.

    Lo scorso anno l’intervento si è svolto in Val di Genova. Quest’anno i volontari della LAV accoglieranno in Vallesinella gli escursionisti ricordano loro le regole fondamentali da seguire in luoghi frequentati dagli orsi.

    Le regole da seguire in luoghi frequentati dagli orsi

    Tra queste vi sono comportamenti che devono essere evitati al fine di scongiurare il rischio di abituare gli animali alla presenza umana, diventando così confidenti.

    Ma anche comportamenti da assumere nell’ipotetico caso in cui dovessero entrare in contatto con un orso.

    Ogni persona che visital’area protetta deve di riportare sempre a valle i propri rifiuti, evitando così che gli orsi possano associare la presenza umana al cibo.

    A ogni persona sarà fornita una cartolina che riporta in sintesi i comportamenti da adottare in natura, oltre a un kit composto da alcune borsine in materiale biodegradabile utili per conferire correttamente i rifiuti nei cassonetti metallici antiorso.

    È prevista anche la fornitura di 40.000 tovagliette alle strutture di ristorazione dell’area che oltre a richiamare lo slogan del progetto #ALLTOGETHER.

    Queste sono dotate di un QR-code che rimanda a una pagina web dove si trovano tutti i principali consigli per muoversi nell’ambiente naturale in sicurezza e nel rispetto degli animali selvatici.

    A tale proposito è fondamentale che trentini e turisti siano consapevoli che l’incontro con l’orso, per quanto raro, è un evento possibile.

    Bisogna perciò essere preparati ad affrontarlo come qualsiasi altro evento della natura, evitando così qualsiasi conseguenza.