PIANTE TOSSICHE

    0

    Gli avvelenamenti da piante tossiche nei piccoli animali, seppur rari, si possono verificare in determinate circostanze, come ad esempio nei cuccioli durante il periodo della dentizione, nei gatti che vivono in casa e che necessitano di fibre vegetali per migliorare l’evacuazione del pelo ingerito con il lambimento, nei soggetti che trascorrono molta parte della giornata in casa o sottoposti a stress con conseguenti anomalie comportamentali (pica) o ancora in particolari periodi dell’anno (piante tradizionalmente legate al Natale, quali stella di Natale, vischio o agrifoglio).

    Altre piante, quali ficus, dieffenbachia, filodendro ecc. possono costituire un pericolo a causa della loro grande diffusione negli ambienti domestici.