CLAMIDIOSI

    0

    Definizione

    La clamidiosi è una malattia batterica contagiosa, a carattere zoonotico, che interessa in genere il gatto, tanto che si parla di clamidiosi felina, ma può interessare anche il cane.

    Eziopatogenesi

    Batteri intracellulari obbligati, Gram-negativi appartenenti all’ordine Chlamydiales, famiglia Chlamydiaceae. Nel 2009 è stato proposto di riunire la famiglia Chlamydiaceae in un singolo genere, Chlamydia, compredente un totale di nove specie (C. trachomatis, C. muridarum, C.pneumoniae, C. pecorum, C. suis, C. abortus, C. felis, C. caviae, C. psittaci).

    C. felis è l’agente eziologico della clamidiosi felina. L’infezione si trasmette per contatto diretto tramite le secrezioni oculo-nasali oppure con lo starnuto. L’epitelio congiuntivale è il bersaglio primario, potendo il microrganismo moltiplicare anche a livello di apparato respiratorio (lievi forme di polmonite), digerente (dove non sembra avere un ruolo patogeno), genitale (possibile infertilità e aborto).