CARCINOMA SQUAMOSO

    0

    Definizione

    Noto anche come carcinoma squamocellulare o carcinoma a cellule squamose, è un tumore maligno epiteliale, inizialmente localizzato a livello dell’epidermide, ma con il tempo può superare la membrana basale e invadere il derma sottostante.

     Eziopatogenesi

    Una prolungata e reiterata esposizione ai raggi solari può determinare ripercussioni a carico dei cheratinociti (apoptosi) e dell’endotelio vasale (vasculopatia solare), nonché liberazione di citochine infiammatorie, sostanze vasoattive e radicali liberi.

    Nei casi più gravi si può arrivare fino a mutazioni a carico del DNA con formazione di cloni di cheratinociti anomali, che, proliferando in maniera esuberante, possono indurre una condizione di iperplasia-displasia (cheratosi attinica) e quindi di neoplasia (carcinoma squamoso).

    Le aree cutanee più colpite sono quelle depigmentate e meno provviste di pelo (vedi anche dermatite solare). I gatti a mantello bianco sono particolarmente predisposti. Nel gatto in particolare, sono descritte anche rare forme non associate all’esposizione ai raggi solari (carcinomi squamosi in situ), di probabile origine virale (papillomavirus).