Home Gatti

Gatti


pica-nel-gatto

Pica nel gatto: i fattori scatenanti e tutto quello che bisogna sapere

La pica nel gatto (o in altri animali) è l’ingestione volontaria di materiale non commestibile. Il termine pica, infatti, deriva dal latino e significa “gazza” e fa riferimento, non a caso, alla Pica pica, nome scientifico del noto uccello, famoso per la sua tendenza a rubare oggetti non commestibili e assaggiarli.
fibroadenomatosi mammaria

Fibroadenomatosi mammaria felina: tutto quello che c’è da sapere

Il termine fibroadenomatosi mammaria indica una mastopatia (patologia della ghiandola mammaria) che interessa in genere tutte le mammelle, ma in alcuni casi può presentarsi con masse isolate e di dimensioni disomogenee. E’ una condizione che si osserva prevalentemente nella specie felina, tuttavia qualche caso è stato segnalato anche nel cane.
gatto non utilizza la cassettina igienica

Aiuto, il gatto non usa la cassettina!

Le urinazioni inappropriate sono sicuramente uno dei comportamenti indesiderati più stressanti che il proprietario di un gatto si possa trovare ad affrontare. Qual è il comportamento migliore da seguire qualora dovesse capitare che il nostro gatto urini in casa e non usi la cassettina?
intossicazione da paracetamolo nel gatto

Intossicazione da paracetamolo nel gatto: cosa fare?

Esiste, purtroppo, la possibilità che il gatto abbia un'intossicazione da paracetamolo a seguito dell'assunzione (o somministrazione al gatto da parte degli abitanti di una casa) di una o più compresse di paracetamolo. Perché abbiamo scelto il paracetamolo per parlare di un’intossicazione?
ipertensione-felina

Mese dell’ipertensione felina – 2° edizione

Gli studi hanno rilevato che 1 gatto su 6 oltre i 7 anni può soffrire di ipertensione. Se il gatto è affetto da insufficienza renale cronica o ipertiroidismo, il rischio diventa più alto: 1 gatto su 3. Però poche persone sanno che anche i gatti possono soffrire di ipertensione – 74% non ne ha mai sentito parlare - e la misurazione della pressione viene eseguita in meno del 2% dei gatti nella visita di routine.
malattie autoimmunitarie

Malattie autoimmunitarie del cane e del gatto: il pemfigo

Le malattie autoimmunitarie sono caratterizzate dalla produzione, da parte di un organismo, di anticorpi che riconoscono come estranei e quindi attaccano elementi costitutivi dell’organismo stesso; per tale motivo vengono definiti autoanticorpi.
alimentazione degli animali domestici

Il Bio nell’alimentazione degli animali domestici è possibile?

In questi ultimi anni, sulla scia di quanto avviene per l’uomo, si sono sviluppati per i cani e per i gatti i regimi alimentari non convenzionali; sono così comparse diete vegetariane, bio o crude che hanno l’obiettivo di migliorare la salute degli animali da compagnia e/o farli tornare a un’alimentazione più naturale.
più gatti in casa

Più gatti in casa, più amore, ma anche più problemi

I gatti, si sa, sono come i cioccolatini: uno tira l’altro. Spesso infatti chi ha gatti ne ha più di uno. Ci fermiamo mai a valutare il benessere di più gatti conviventi? Siamo sicuri che vadano d’accordo? Come possiamo favorire una convivenza serena fra i felini di casa?
esigenze del gatto

Come adattare la nuova casa alle esigenze del gatto?

Rispettare le esigenze del gatto è la base per una serena e pacifica convivenza. Una volta giunto nella nuova casa, è importante che l’ambiente sia accogliente, fisicamente ricco di spunti e a misura di gatto.
cucciolata

Cucciolata in arrivo: quali consigli dare al proprietario?

Se il momento magico e tanto atteso sta per arrivare, è fondamentale pianificare sia il momento del parto sia la gestione della cucciolata per non farsi cogliere impreparati. Ricordiamo che la scelta di far avere i cuccioli alla nostra cagnolina o gattina deve essere una decisone molto ben ponderata.
x CHIUDI MESSAGGIO PUBBLICITARIO
x CHIUDI MESSAGGIO PUBBLICITARIO